Porte in guerra - laredit

Vai ai contenuti

Menu principale:

Porte in guerra

Catalogo > Tutti > Cultura locale
di AA.VV.

"La Grande Guerra, fin dagli anni 60, è stata reinterpretata dagli storici che l'hanno definita 'inutile'. La maggioranza del popolo italiano e del Parlamento erano decisamente contrari al conflitto, ma, nonostante questo, il 24 maggio 1915 il nostro paese dichiarò guerra all'Austria-Ungheria. Noi non vogliamo esprimere giudizi in merito, ma solo ricordare l'impatto che questo tragico evento ha avuto sui portesi. Così abbiamo consultato il nostro prezioso archivio storico, esaminato i dossier che riguardavano quel periodo per condividere queste pagine ingiallite ricche di storia e farle conoscere ai nostri cittadini. Con un lavoro certosino, abbiamo trascritto tutti i nomi dei caduti, dei reduci e dei dispersi, inserendo anche notizie su come si svolgeva la chiamata alla leva. Un capitolo è dedicato al monumento che ha sede in Piazza Martiri della Libertà a perenne memoria dei giovani portesi che diedero la vita per la patria." L. Zoggia

Porte in guerra

formato 15x21 - pagine 72 - Vendita riservata

0,00 € Aggiungi
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu